Amici del Museo Civico Archeologico di Bologna - Esagono

Associazione Culturale fondata nel 1964

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

Editoriale del Presidente

Tratto dal Notiziario n°20 (Ottobre 2016 / Gennaio 2017) 

Ci mancheranno. Sì, ci mancheranno le gigantografie di Maya e consorte che per un anno, mute e benevole presenze, ci sono state vicine nelle nostre attività di Associazione Museale. Ci siamo abituati ai straordinari reperti dell'Antico Egitto, di valore storico ed artistico, provenienti da Leiden, alle file di visitatori, agli sguardi stupiti, anche di giovanissimi, ai gruppi che si aggiravano nel cortile del Museo, attorno alla fontana, dopo il restauro, gorgogliante acqua. Ho ancora negli occhi, e nel cuore, una lastra in calcare, da Saqqara, del 2500 a. C., raffigurante un gruppo di asini: vivacità, movimento, linea scattante, resa chiaroscurale pongono questa opera nel grande consesso dei pittori animalisti, fiamminghi, napoletani, impressionisti e macchiaioli, a sempiterna conferma della grande arte che astrae da spazio e tempo. Avremo il privilegio di aprire il nostro anno sociale 2016/17 con la Direttrice del Museo Archeologico, Paola Giovetti, che ci intratterrà su gioie e dolori legati alla organizzazione di una Mostra importante e complessa, che ha segnato una nuova fase nello studio e nella comprensione della grande civiltà egiziana, matrice e madre, unitamente alle popolazioni mesopotamiche, della cultura mediterranea. E' stata formalizzata l'iscrizione alla FIDAM (Federazione Italiana degli Amici dei Musei) che rappresenta le Associazioni di volontariato culturale attive in Italia, membro della Federazione Mondiale. Parteciperemo, e l'invito è aperto a tutti, alla 13a Giornata Nazionale, domenica 2 ottobre, a Firenze, che verterà su: “Guerra e Memoria 1915-18. Musica, Arte, Propaganda”. Sarà un momento favorevole per apprendere e discutere iniziative, attività e partecipazioni. Evento memorabile la prima gita culturale: un lungo fine settimana tra la Reggia di Caserta, ove nel teatro si esibirà il Coro Athena del Museo, e Pompei, per aggiornarci su questo straordinario sito archeologico e antropologico, da sempre sulle pagine dei giornali e in TV, non sempre con accenti positivi. Quest'anno ci siamo posti un obiettivo: incrementare il numero dei Soci e la loro partecipazione, partecipazione attiva e propositiva alla vita ed iniziative dell'Associazione. A tal fine viene recapitato un questionario che, è nelle speranze, permetterà questo avvicinamento e contatto. Infatti è augurabile non solo un'alta percentuale di risposta, ma è anche desiderabile un colloquio, uno scambio di idee. Siamo orgogliosi degli Amici Esagonali, desideriamo che il volontariato culturale diventi uno stile di vita.

Giandomenico Belvederi